Ciclo di vita di un dominio

Dopo aver visto cosa rende valido un dominio in scadenza, vediamo cosa succede nelle varie fasi della vita di un dominio, che sono riportate nell’immagine qui sotto.

Ciclo di vita di un dominio

Vediamo in dettaglio il ciclo di vita di un dominio:

  • Available: il dominio è libero, in attesa che qualcuno lo registri. In effetti, su questo non c’è molto da dire.
  • Active: il dominio è attivo, ha una data di scadenza (visibile sul whois) entro la quale andrà rinnovato. Un dominio attivo può essere trasferito da un registrar all’altro. Alcune estensioni (ad esempio .COM, .NET e .UK) permettono di rinnovare un dominio per un periodo da 1 a 10 anni, altre invece prevedono rinnovi solamente biennali (ad esempio .AU), mentre i .IT hanno un funzionamento diverso: il Nic permette di rinnovare un dominio per la durata di un anno, quindi se il vostro registrar vi permette di rinnovare un dominio .IT per un periodo più lungo si occuperà lui di rinnovare ogni anno il dominio presso il Nic.
  • On Hold (detto anche “Grace period“): è il periodo immediatamente successivo alla scadenza, durante il quale il registrar ha la facoltà di avviare la procedura che porta alla cancellazione del dominio. Il proprietario del dominio ha ancora qualche giorno di tempo per rinnovarlo. Questo periodo ha una durata variabile a seconda dell’estensione e del registrar, in ogni caso la durata tipica è di 12 giorni per i .IT, da 25 a 45 giorni per i .COM, 30 giorni per gli inglesi .UK
  • Redemption Grace Period (detto anche “Redemption Period“): se permane la volontà da parte del proprietario di non rinnovare il dominio, il registrar restituisce il dominio al registry. Il dominio diventa irraggiungibile, ed entra in un periodo di durata variabile (tipicamente intorno ai 30 giorni per la maggior parte delle estensioni) durante il quale può essere recuperato solamente dal proprietario stesso, utilizzando lo stesso registrar con il quale l’aveva registrato.
  • Pending Deletion (detto anche “Pending delete“): a questo punto il dominio, se non è stato recuperato nel frattempo, entra nel periodo che ne precede la cancellazione. In questa fase, che normalmente ha una durata intorno ai 5 giorni, nessuno può rinnovare né recuperare il dominio, che tornerà presto libero per la registrazione.
Nella prossima pagina analizzeremo meglio cosa succede ai domini in scadenza.

Questo articolo fa parte della Guida al Backorder di DomainSecrets.it

[siblings title_li=”Indice:“]


Leave a Reply