In vendita i domini legati al nuovo Mega.co.nz e al suo fondatore Kim Dotcom 1

 

Nei giorni scorsi si è fatto un gran parlare nel mondo a proposito della nuova iniziativa del controverso imprenditore e hacker tedesco Kim Schmitz, in arte Kim Dotcom, che ad un anno esatto dalla chiusura da parte dell’FBI delle sue creature Megaupload e Megavideo, ha lanciato dalla Nuova Zelanda un nuovo servizio di cloud file sharing chiamato Mega, the privacy company, ospitandolo su dominio e server neozelandesi.

La prima versione di Mega sarebbe dovuta essere ospitata sul miglior domain hack possibile, Me.ga, ma a Novembre scorso il governo del Gabon (titolare dell’estensione .GA) aveva bloccato il dominio per paura dei problemi legali che ne sarebbero derivati.

Il sito è partito col botto con oltre 100.000 utenti ad un’ora dal lancio, ed ha poi continuato la sua rapida crescita fino a raggiungere e superare un milione di utenti nelle prime 24 ore.

A soli 3 giorni dal lancio il sito era già di gran lunga il dominio .NZ più visitato al mondo:

Kim Dotcom, che già possiede il dominio Kim.com, considerato anche il tentato lancio sul domain hack Me.ga, sembra essere ben consapevole di quanto sia importante disporre di un buon nome a dominio per la propria presenza online. Dev’essere con questo spirito che il misterioso gruppo The Omega (Ω) Project, che a sua volta utilizza curiosamente un dominio .GA (Ome.ga), ha messo all’asta su Flippa due domini che sembrano tagliati su misura per il milionario tedesco (prezzi compresi):

  • Mega.co è il miglior domain typo possibile per Mega.co.nz, infatti nelle prime 48 ore dal lancio di Mega ha ricevuto 30.000 utenti unici che avevano sbagliato a digitarne il nome. Il prezzo è elevato per un comune mortale, ma forse non per Dotcom: 500.000 dollari l’offerta minima, 1.000.000 di dollari per comprare subito il dominio. L’asta chiude il 10 febbraio alle 21.
  • K.im: in questo caso parliamo di un domain hack splendido per chi si chiama Kim ed è facoltoso, visto che parliamo di un’offerta minima di 50.000 dollari e un prezzo “compralo subito” di 100.000 biglietti verdi. In questo caso bisogna anche sbrigarsi: l’asta chiude domani sera alle 23.

Riusciranno i venditori a trovare qualcuno in grado di acquistare i domini e a concludere il goloso affare? Lo scopriremo tra pochissimi giorni.
Mega.co.nz